Accesso
Dottori

Iperidrosi e sudorazione: come intervenire?


Condividi su Facebook Condividi su Twitter

In questa pagina è possibile visualizzare tutti i medici che sono esperti nel campo dell'Iperidrosi.

L'Iperidrosi è una condizione in cui il corpo si ritrova ad espellere più liquidi di quanto dovrebbe in una giornata. È una problematica che colpisce milioni di persone, indifferentemente dal sesso. L’iperidrosi riguarda principalmente le ascelle, le mani e i piedi ma non mancano casi in cui la sudorazione eccessiva colpisce anche petto, testa e viso. A seconda delle cause che l’hanno determinata, l’iperidrosi può essere trattata mediante farmaci, cosmetici specifici, filler, trattamenti laser o chirurgia. Le cause possono essere molteplici: fattori ormonali, disfunzioni della tiroide, stress, ansia, obesità, assunzione di particolari farmaci o antidepressivi. Quando la causa dell'iperidrosi è da attribuirsi alla menopausa si parla allora di iperidrosi secondaria. L'iperidrosi non è stata riconosciuta come una malattia.
L’iperidrosi è la condizione per cui i soggetti che ne soffrono presentano un’eccessiva sudorazione, limitata a determinate regioni del corpo oppure generalizzata.

Tipicamente sono interessate a iperidrosi le seguenti aree:

-        Ascelle

-       Mani

-        Piedi

-        Viso

-        Torace

-        Inguine.

L’iperidrosi non espone chi ne soffre a rischi alla salute, ma può comportare altri disagi come imbarazzo e stress. L’iperidrosi può avere un impatto aggressivo nella vita e determinare, in alcuni soggetti, il fattore scatenante di sintomi depressivi.

Infatti, chi soffre di iperidrosi, tende ad isolarsi, a provare estremo disagio in situazioni in cui ci si trova circondato da molte persone.

Di per sé, l’iperidrosi, non causa una sudorazione maleodorante, ma il contatto dei batteri con il sudore può causare cattivo odore e risultare ancora più fastidiosa.

L'iperidrosi è un fattore quotidiano che crea imbarazzo, la sudorazione eccessiva macchia i vestiti, rovina i momenti di coppia e complica le interazioni sociali. Nei casi più gravi di iperidrosi si possono avere anche pesanti conseguenze logistiche, il che rende difficile tenere una penna, il volante dell'automobile o stringere la mano.


Cause dell’iperidrosi


L’iperidrosi può essere dovuta a:

-        Cause emozionali, come stress e ansia

-        Idiopatica, senza causa nota

-        Malattie del sistema nervoso centrale o periferico

-        Cancro (linfoma)

-        Infezioni, tubercolosi

-        Malattie endocrine, ipertiroidismo, ipoglicemia, acromegalia

-        Obesità

-        Menopausa

-        Diabete

-        Sindrome Serotoninergica

-        Chetoacidosi alcolica

-        Morbo di Parkinson.

 

Forme di iperidrosi 

Esistono 3 forme di iperidrosi:

-        Iperidrosi Psicogena colpisce i palmi delle mani, le piante dei piedi e le ascelle

-        Iperidrosi Localizzata colpisce in genere ascelle, inguine, viso, e la zona sotto il seno

-        Iperidrosi Generalizzata può interessare tutto il corpo.

I soggetti che soffrono di iperidrosi, tendono a sudare eccessivamente in situazioni che, alla maggior parte delle persone, non causano una produzione di sudore sproporzionata.

L’iperidrosi può presentarsi a qualunque età, anche se generalmente si manifesta nell’infanzia o pubertà.

Chi soffre di iperidrosi tende a:

-        Evitare i contatti fisici

-        Evitare attività come il ballo

-        Avere problemi anche con la guida, il volante potrebbe scivolare dalle mani eccessivamente sudate

-        Fare docce frequenti

-        Isolarsi dagli altri.


Come ridurre o agire sull’iperidrosi


Contrastare l’iperidrosi non è sempre facile, ma migliorare lo stile di vita può aiutare notevolmente a raggiungere questo obiettivo. Viene, solitamente, consigliato, a chi soffre di iperidrosi di:

-        Evitare cibi piccanti

-        Evitare alcolici

-        Usare spray antitraspiranti

-        Evitare indumenti sintetici e aderenti

-        Utilizzare i tamponi ascellari che proteggono gli indumenti.

Attraverso una valutazione sistematica delle cause e dei fattori scatenanti dell'iperidrosi si segue un approccio graduale di trattamento ottimizzato caso per caso. È comunque opportuno, in caso di iperidrosi, monitorare i sintomi e contattare il medico per avere un consulto e una valida soluzione al proprio problema di iperidrosi.

 

Di seguito sarà possibile visualizzare tutti gli esperti del sito che si occupano di iperidrosi.

Dott. Vicchio Noemi

Dott. Bo Gabriele

Dott. Ortlechner Kerstin

Dott. Erre Claudia

Dott. Ferrari Franca

Dott. Enrico Massidda

Dott. Basile M. Gaetana

Dott. Zangarelli Federica

Dott. Cangelosi Orazio Claudio

Dott. Cianchi Silvia

Dott. Dini Alessio

Dott. Ottavian Doriano

Dott. Agolli Enis

Dott. Boscaini Giulia

Dott. Baroni Alessia

Dott. Mucci Maria Patrizia

Dott. Bissolotti Guido

Dott. Reale Aldo

Dott. Ricciuti Francesco

Dott. Cerulli Giulio

Dott. Perrone Lidia

Dott. Fabbrocini Gabriella

Dott. D'Aloiso Maria Cristina

Dott. Gaidau Nina

Dott. Quarato Davide

Dott. Venditti Elisa

Dott. Ferrara Antonio

Dott. Garofano Giorgia

Dott. Benvenuto Maria

Dott. Finiguerra Marco

Dott. Bartolucci Marco

Dott. Elsharkawy Waleed

Dott. de Fazio Stefania

Dott. Mazzarella Giuseppe

Dott. Brambilla Massimiliano

Dott. Massignani Marta

Dott. Zollino Ilaria

Dott. Fasola Elena

Dott. Russo Antonio

Dott. Buscarini Alessia Glenda

Dott. Spano Andrea

Dott. Bencini Pier Luca

Dott. Travia Gabriele

Dott. Valeriani Crispino

Dott. Shehi Ema

Dott. Vitiello Umberto

Dott. Pagliarulo Valentina

Dott. Gnoni Gaetano

Dott. Bataloni Manuela

Dott. Intagliata Dora

Dott. Caviggioli Fabio

Dott. Pluchino Susanna

Dott. Grecchi Maria Teresa

Dott. Sarracco Ido

Dott. Triacca Laura

Dott. Belfkira Fouad

Dott. Dalpiaz Clelia

Dott. Conti Francesco Paolo

Dott. Magri Alice

Dott. Giuliano Massimiliano

Dott. Bevilacqua Maurizio

Dott. Mercuri Santo Raffaele

Dott. Orefice Fioravante

Dott. Ferrando Giovanni

Dott. Pozzi Adriana

Dott. Luni Massimo

Dott. Pisano Carmela

Dott. Masciotra Loredana

Dott. Masolini Piercarlo

Dott. Vasilescu Gabriela

Dott. Mariani Maria Morena

Dott. Amore Emiliano

Dott. Distefano Antonio

Dott. Puccia Nunzio

Dott. Giambona Cristiano

Dott. Benedet Matteo

Dott. Sito Giuseppe

Dott. Tancredi Maurizio

Dott. Russo Gianluca

Dott. Capriotti Marco

Dott. Viglione Giovanna

Dott. Daví Donatello

Dott. Servino Matteo

Dott. Listro Gioacchino

Dott. Padovano Sorrentino Vincenzo

Dott. Coricciati Luigi

Dott. Dente Roberto

Dott. Tretti Clementoni Matteo

Dott. Gigli Paolo

Dott. Simoni Barbara

Dott. Romani Andrea

Dott. Perna Gaetano

Dott. Scarcella Mari

Dott. Salti Giovanni

Dott. Mehlmauer Natalya

Dott. Bucaria Vincenzo

Dott. Izzo Giuseppe Maria

Dott. Fera Giuseppe

Dott. Ferenderes Roberto

Dott. Cassibba Giuseppe

Dott. Basso Matteo

Dott. Tateo Antonello

Dott. Martinelli Stefania

Dott. Tisbo Raimondo

Dott. Vourtsis Stefanos

Dott. Lonigro Jlenia

Dott. Lazzari Tiziana

Dott. d'Angelo Dario

Dott. Casillo Antonio

Dott. Bianchini Michele

Dott. Benci Maurizio

Dott. Pau Stefano

Dott. Fulgione Elisabetta

Dott. Crescenzo Romualdo

Dott. Corbo Andrea

Dott. Savoia Tommaso

Dott. Spreafico Laura

Dott. de Boccard Francesco

Dott. Borbon Giulio

Dott. Buscemi Giustina

Dott. Tarico Maria Stella

Dott. Castorina Milena

Dott. Solomon Lia

Dott. Renzi Massimo

Dott. Muti Gabriele F.

Dott. Nunziata Andrea

Accesso contenuti completi

x