Otoplastica orecchie quando farla?


In questa pagina è possibile vedere le schede complete degli specialisti che si occupano di Otoplastica.

L'Otoplastica è un intervento di chirurgia volto a modificare orecchie sporgenti o deformate. È una procedura chirurgica che non interessa l’apparato uditivo ma si limita ad intervenire sull’orecchio esterno.
Attualmente è possibile parlare anche di otoplastica laser, una metodica che non comporta l’uso del bisturi ma della tecnologia laser per modellare le cartilagini e riposizionare le orecchie cosiddette “a sventola”.
L’otoplastica è un intervento di chirurgia plastica ed estetica praticato per la correzione delle orecchie, in seguito a deformità, lesioni o perché prominenti.

Ci riferiamo ad un intervento di chirurgia plastica, quando l’otoplastica è finalizzata alla ricostruzione dell’orecchio in seguito a lesioni, mentre parliamo di chirurgia estetica per fare riferimento alla correzione di difetti a scopo estetico.

In otoplastica, il modellamento prevede in alcuni casi la rimozione di una porzione di cute, mentre in altri casi il riposizionamento della membrana cartilaginea per ridurre la sporgenza.

Un intervento di otoplastica molto richiesto è quello della correzione delle “orecchie a sventola”, che viene effettuato anche in giovanissima età per evitare i disagi psicologici che potrebbero comportare negli anni successivi.

Per via della zona in cui viene praticato l’intervento di otoplastica non vi sono cicatrici visibili, dato che le incisioni vengono fatte dietro l’orecchio.

L’intervento di otoplastica avviene in anestesia locale con sedazione.

Non tutte le situazioni richiedono l’intervento chirurgico di otoplastica, nella gran parte dei casi è possibile intervenire attraverso un'altra procedura: l’otoplastica laser.

Il successo e la sicurezza dell’intervento di otoplastica estetica dipendono molto dalla visita preventiva, nella quale il medico valuterà la condizione del paziente e un dialogo aperto porterà ad una maggiore consapevolezza dell’intervento.

Durante la visita il medico esaminerà la forma dei padiglioni e le possibili asimmetrie, dopodiché fornirà al paziente le informazioni relative l’intervento di otoplastica, le indicazioni per il post-operatorio e prescriverà degli esami clinici pre-operazione.

Inoltre, durante la visita, il paziente dovrà riferire al chirurgo se prende o meno farmaci, le patologie passate (e presenti) e se in passato ha già subito altri interventi.

L’otoplastica estetica non comporta particolari controindicazioni.

 

Chi è il paziente ideale per sottoporsi all’otoplastica?

Il paziente ideale per l' otoplastica deve presentare una o più delle seguenti caratteristiche:

-        Orecchie a sventola

-        Orecchie asimmetriche

-        Orecchie con deformazioni

-        Lesioni alle orecchie.

 


Come comportarsi prima dell’intervento


Il medico chirurgo consiglierà, prima dell’intervento di otoplastica, di:

-        Ridurre o smettere di fumare

-        Evitare farmaci anti-infiammatori.

 

Come si svolge l’intervento di otoplastica

L’intervento di otoplastica ha una durata media di 20 minuti, avviene in anestesia locale con sedazione.

Le incisioni vengono effettuate dietro l’orecchia, precisamente lungo il solco retroauricolare, dove, successivamente, verranno modificate le cartilagini per rimodellare la sporgenza o, se si interviene per modellare il padiglione auricolare, viene rimossa una porzione di cute.

L’incisione retroauricolare non comporta fastidi dovuti a cicatrici visibili.
Dopo l’intervento, andranno seguite le indicazioni del chirurgo, e le normali attività potranno essere riprese dopo circa 3 giorni.

 

Di seguito gli specialisti nell'intervento di otoplastica.

 

 

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x