Domande e risposte: fili di biostimolazione

Fili biostimolanti per l’addome: come funzionano?


L’utilizzo dei fili per il lifting dell’addome è una tecnica relativamente nuova di chirurgia estetica che consente di ottenere una pancia piatta senza ricorrere all’addominoplastica.


A cosa serve?


Serve a trattare e risolvere le lassità cutanee e i problemi di adiposità localizzata a livello dell’addinale.


Come funziona il lifting all’addome con fili?


L’intervento viene effettuato ambulatorialmente, in una seduta della durata di circa un’ora. I fili vengono agganciati ai tessuti molli con dei punti di ancoraggio e posizionati laddove necessario, parallelamente o perpendicolarmente, e in modo da creare un reale sostegno. I fili si riassorbono dopo circa 4 settimane lasciando inalterata la trazione dei tessuti.


Esistono controindicazioni?


Il lifting addome con fili non presenta particolari controindicazioni o rischi.


Quanti fili vengono utilizzati per l’intervento?


Vengono utilizzati fino a dodici fili riassorbibili realizzati in materiali biocompatibili.


Dopo quanto sono visibili i risultati?


I risultati sono immediatamente visibili e restano inalterati per circa un anno e mezzo.


Quando è indicato il lifting addominale con fili riassorbibili?


Questa procedura è indicata in caso di cedimenti della pelle e lassità, ma non in caso di gravi adiposità localizzate.

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x