Radiofrequenza frazionata

Autore: Dott.ssa Basile M. Gaetana (Tania)

Del: 08/04/2019

La radiofrequenza frazionata è una innovativa metodica medica utilizzata per il ringiovanimento corporeo; risulta essere molto efficace contro i cuscinetti adiposi, le lassità cutanee, le imperfezioni, a livello di quasi se non tutte le parti del nostro corpo, è una tecnica moderna che utilizza alcune leggi della fisica come le onde elettromagnetiche ed il rilascio di calore.

Si utilizzano specifici apparecchi medici in grado di generare radiofrequenze, ad una determinata frequenza a seconda dell’obiettivo del trattamento, trasportate a livello della zona dove effettuare il trattamento tramite uno specifico manipolo posizionato sulla cute.

La radiofrequenza frazionata determina, nei tessuti dove si effettua il trattamento, una modificazione delle cariche con conseguente movimento di ioni determinando così la produzione di calore che sarà sprigionato durante il trattamento stesso.

Tra le tipologie di radiofrequenza esiste la frazionata che da qualche anno è diventata a livello mondiale un valido strumento contro i tessuti adiposi e le lassità cutanee, nonché per il trattamento degli inestetismi in generale in tutti i distretti del nostro corpo, utile anche per il trattamento dell’invecchiamento, oltretutto totalmente indolore; denominata proprio Radiofrequenza Frazionata per alcune analogie con il laser frazionale.

 

Radiofrequenza frazionata: come funziona

La radiofrequenza frazionata utilizza un manipolo con microaghi che pungono l’area e si ritraggono in un lasso di tempo breve, l’energia termica rilasciata scenderà in estrema profondità rispetto alla radiofrequenza classica dando risultati visibili in tempi brevi rassodando, esfoliando e minimizzando gli inestetismi come cicatrici e smagliature.

La radiofrequenza frazionata è adatta a tutti i tipi di pelle, essa permette la propagazione del calore intorno all’area colpita stimolando la produzione di collagene.

La sensazione provocata dal passaggio di calore del manipolo è di un lieve pizzico, che svanisce dopo qualche ora. La pelle dopo qualche trattamento apparirà ringiovanita, più elastica, tonica e luminosa.

Il trattamento con radiofrequenza frazionata richiede circa 30 minuti e sono necessarie da 8 a 10 sedute da fare ogni settimana per un trattamento completo ed efficace.

Al termine del trattamento la paziente può riprendere le normali attività. Una delle possibili conseguenze della radiofrequenza frazionata è un lieve rossore transitorio poiché sparirà dopo qualche ora.

Nei giorni successivi al trattamento con la radiofrequenza frazionata potrebbero inoltre comparire minuscole croste in corrispondenza dei fori fatti dai microaghi che cadranno da sole dopo un paio di giorni.

Durante il trattamento si sviluppa anche ozono, ad azione disinfettante sui brufoli e stimolante per la pelle i fini della rigenerazione.

Un grande vantaggio offerto dalla radiofrequenza frazionata è che può essere effettuata su qualunque tipo di pelle ed in ogni periodo dell’anno, anche in estate, perché non foto-sensibilizza la cute quindi zero controindicazioni.

Sono necessarie più sedute per ottenere i risultati desiderati, ma essi arriveranno dopo non molto tempo se si sarà costanti e si manterrà un’attenta alimentazione, il peso corporeo costante ed un richiamo del trattamento una volta ogni 12 mesi.

 

Radiofrequenza frazionata: aree di trattamento

Le aree indicate per il trattamento con la radiofrequenza frazionata sono molteplici e sono nello specifico:

  • il viso,
  • il contorno occhi,
  • le palpebre,
  • la zona perilabiale,
  • gli inestetismi come le rughe,
  • il collo,
  • il décolleté’,
  • le mani.

Il trattamento è efficace anche sul corpo nei casi in cui sia presente una atonicità o sia necessario ricompattare i tessuti a livello:

  • addominale,
  • delle braccia,
  • dei glutei,
  • delle cosce,
  • delle ginocchia.

A livello addominale la radiofrequenza frazionata rassoda i tessuti in modo sicuro e non invasivo trasmettendo l’energia elettromagnetica al tessuto cutaneo, rilasciando calore localizzato che distende i tessuti e penetra in profondità, stimolando la rigenerazione del collagene. È un ottimo completamento a trattamenti dimagranti e non essendo un intervento di carattere chirurgico, non prevede convalescenza post-operatoria.

A livello delle braccia, invece, rassoda e stimola la rigenerazione del collagene, sempre tramite la trasmissione di onde elettromagnetiche insieme al calore. I tessuti soggetti a lassità riacquisteranno tonicità senza lasciar traccia del trattamento effettuato come spesso succede per altri trattamenti che lasciano delle antiestetiche cicatrici.

Anche a livello del viso, una delle zone più delicate ed in vista del nostro corpo è possibile recuperare tramite la radiofrequenza frazionata la tonicità perduta restituendo freschezza al volto senza trattamenti molto invasivi e con tempistiche post-trattamento lunghe.

A livello delle rugosità delle palpebre e delle labbra si attenuano con il trattamento di radiofrequenza frazionata fino alla totale scomparsa dell’inestetismo.

La radiofrequenza frazionata è, dunque, un moderno trattamento non invasivo utile per eliminare lassità, inestetismi e rughe della pelle dando un aspetto più giovane alla pelle.

Negli ultimi anni la radiofrequenza frazionata è diventata un valido strumento per risolvere il problema di lassità e rigenerare i tessuti.

Dunque, possiamo concludere che la radiofrequenza frazionata negli ultimi anni è diventata un valido strumento risolutore di molte problematiche di carattere estetico, oltre ai plurimi vantaggi che offre, ovvero: è efficace ovunque essa possa e venga applicata, non è invasiva, è indolore (ma ci si può aiutare con anestetici locali in crema); i tempi di recupero sono rapidi ed infine i risultati duraturi.

La radiofrequenza frazionata garantisce il ringiovanimento globale e la pelle, risulta rinnovata, più elastica, tonica e luminosa; le rugosità si attenuano fino a scomparire ed il tono cutaneo migliora inducendo un effetto lifting.


FONTI
https://sies.net/ricerca.html?mact=Search%2Ccntnt01%2Cdosearch%2C0&cntnt01returnid=129&cntnt01searchinput=radiofrequenza&submit=Invia
https://sies.net/medicina-estetica-viso/radiofrequenza-viso.html
https://sies.net/medicina-estetica-corpo/braccia-e-mani/radiofrequenza.html
https://sies.net/medicina-estetica-corpo/glutei-e-cosce/radiofrequenza-2.html

Dott.ssa Basile M. Gaetana (Tania)

Autore

Dott.ssa Basile M. Gaetana (Tania)

Medico Chirurgo - N. Iscrizione all' ordine: 8309 - Cosenza

Articoli correlati

Lifting non chirurgico per i cedimenti del volto

Negli ultimi anni stiamo notando un cambiamento nella tipologia di richieste da parte dei pazienti, che nel tempo sono diventati più esigenti: ce...

medico

Dott. Chemello Fabio

Ringiovanimento del volto : tecnologie e nuove tendenze

Il nuovo trend in atto, per il ripristino dei cedimenti del terzo inferiore del volto con la tecnologia a radiofrequenza chirurgica bipolare e...

medico

Dott. Rovatti Pier Paolo

Radiofrequenza viso

La radiofrequenza viso si propone come alternativa al lifting chirurgico. La radiofrequenza viso e corpo , ha trovato nel campo del rimodellamento...

Liposuzione con radiofrequenza: la nuova frontiera nel rimodellamento corporeo

La liposuzione abbinata a radiofrequenza rappresenta una delle novità più interessanti nel campo del rimodellamento corporeo in quanto permette di...

medico

Dott. Cravero Luca

Guida rapida alla radiofrequenza, quale e quando può aiutarci

Chi non ha voglia di tonificare la pelle del proprio corpo e regalarsi un aspetto più giovane e sano ? Ora è possibile con la radiofrequenza , una...

Radiofrequenza viso, tecnologia per ringiovanire

Quando ci guardiamo allo specchio siamo spesso di fronte a un viso stanco, anche se non è quello che ci aspetteremo di vedere. Senza chirurgia o...

(massimo 1000 caratteri)

Commenta l'articolo