Lifting invisibile

Autore: Dott.ssa Basile M. Gaetana (Tania)

Del: 05/12/2018

Il lifting invisibile è una tecnica chirurgica applicata dai chirurghi estetici che prevede cicatrici piccole e nascoste, durature nel tempo.

È una vera e propria innovazione tra le cosiddette tecniche mininvasive, evitando di sottoporsi ad interventi molto dolorosi.

L’età ideale per questo intervento è tra i 50 ed i 60 anni, la durata è di circa 10 anni, poi si possono fare dei ‘richiami’, anche parziali. Meglio evitarlo invece dopo i 70-75 anni.

Il lifting invisibile è una delle valide alternative al classico lifting che faceva apparire le donne come ultra tirate, molte sembrava avessero delle mollette dietro le orecchie per tenere la pelle in tensione. Ma stendere la cute non significa ringiovanire, mentre il lifting invisibile può cambiare le cose.

Cos’è il lifting invisibile

Il lifting invisibile è una tecnica che se applicata al viso prevede di combinare l’elevazione laterale del sopracciglio con un assottigliamento e un sollevamento dell’altro angolo palpebrale, aumentando la trazione del muscolo in modo permanente con una riduzione del grasso, se necessario.

Questo nuovo tipo di lifting è possibile grazie all’utilizzo di fili riassorbibili; ne esistono due tipi uno con acido poli-lattico, l’altro in polidioxanone.

I primi sono fili di trazione derivanti dal polimero dell’acido lattico. Vengono posti sottocute e messi in trazione. Alla fine del trattamento comparirà un piccolo edema che scompariranno nel giro di qualche giorno.

Gli effetti del trattamento sono visibili dopo qualche settimana ed il riassorbimento avviene nel giro di 6 mesi.

Questo tipo di trattamento permette già dal giorno successivo di riprendere le normali attività sociali, è un intervento efficace e duraturo nel tempo.

Il lifting invisibile può essere effettuato su diverse parti del corpo, alle braccia ad esempio è volto ad eliminare l’eccesso cutaneo ed adiposo compreso tra ascella e gomito, ridando al tempo stesso tono a tutta la cute del braccio.

Con la nuova tecnica di lifting invisibile si possono effettuare un mini lifting, un lifting invisibile di braccia, viso ed altre parti del corpo.

Il lifting invisibile delle braccia, ad esempio, si effettua con una cicatrice ridotta ed invisibile perché effettuata esclusivamente a livello ascellare. Tramite una piccola incisione si aspira il grasso in eccesso, nella parte interna e posteriore del braccio fino al gomito ed asportare tutta la pelle in eccesso per ottenere il risultato estetico sperato.

La pelle viene fissata nella muscolatura del pettorale maggiore e del muscolo grande dorsale.

Non sono presenti punti esterni, ma una sutura intradermica, rimossa dopo 15 giorni.

Prima dell’intervento di Lifting braccia è necessario informare il chirurgo di qualsiasi eventuale trattamento con farmaci.

Dopo l’intervento di Lifting invisibile alle braccia è necessario evitare di guidare per circa 2 settimane, non fumare per una settimana, per uno o due mesi non praticare sport né fare ginnastica; evitare l’esposizione diretta al sole.

Per sottoporsi ad un intervento di lifting invisibile alle braccia bisogna essere condizioni di salute ottimali. Nel lifting invisibile vengono inseriti, come già detto, sottocute dei fili riassorbibili sottili in acido polilattico, come i fili usati per suturare, che hanno una funzione di ristrutturazione della pelle, essi infatti stimolano la produzione di collagene. L’effetto lifting invisibile è dato dal sollevamento della pelle ad opera dei coni bidirezionali in acido glicolico, anch’essi riassorbibili e morbidissimi, che servono per l’ancoraggio dei tessuti.

L’inserimento dei fili riassorbibili è una pratica molto utile per ridare tono al viso, per risollevare zigomi, le sopracciglia ed altre parti del corpo. Il lifting invisibile è molto amato anche dagli uomini, proprio per la sua invasività inferiore. Il mini lifting permette ai pazienti con i primi segni di cedimento cutaneo di correre ai ripari rassodando efficacemente la parte trattata senza le incisioni tipiche del lifting tradizionale.

Il lifting invisibile è una tecnica che permette di contrastare le lassità cutanee di viso, braccia e non solo; metodica innovativa, sicura ed indolore, è una tecnica di bio-lifting non invasiva per il trattamento delle lassità.

Il lifting invisibile rappresenta una valida alternativa soft all’intervento chirurgico, questo lifting non chirurgico interviene in modo non invasivo tramite dei fili riassorbili in Polidiossanone inseriti nel sottocute, senza ancoraggio, con un’azione di risollevamento del tessuto.

Come funziona il lifting invisibile

Il funzionamento del lifting invisibile è semplice consiste nell’impiantare i fili seguendo l’orientamento delle direttrici gravitazionali con il conseguente stiramento della matrice extracellulare.

Tali fili inducono una produzione delle fibre di collagene dal momento in cui vengono introdotti, contrastando il cedimento della pelle. Non sono necessari punti di sutura, poiché i fili sono di tipo biologico. Il risultato che si otterrà la definizione di un contorno naturale, il miglioramento da prima a dopo, il sostegno delle zone lasse con effetto di sollevamento e tonificazione.

Gli effetti estetici dei fili in polidioxanone si producono gradualmente e sono visibili a partire dalla 2-3 settimana e perdurano per un periodo compreso tra 12 e 18 mesi.

È indicato per le persone tra i 35 e 65 anni sia che mostrano i primi segni di lassità sia che questi siano ormai conclamati.

Il metodo di inserimento dei fili utilizza aghi sottilissimi, con forma più appuntita e diametro ridotto. Grazie a questo innovativo trattamento l’aspetto di viso e corpo è più giovane e rilassato fino a due anni dal trattamento.

Dott.ssa Basile M. Gaetana (Tania)

Autore

Dott.ssa Basile M. Gaetana (Tania)

Medico Chirurgo

Articoli correlati

Il lifting liquido con filler a triplice azione

La medicina estetica ha fatto passi da gigante nell’ambito del ringiovanimento cutaneo superando la chirurgia estetica per quanto riguarda...

medico

Dott. Rovatti Pier Paolo

Ultrasuoni: un trend mondiale inarrestabile

Con l’inizio del nuovo millennio abbiamo assistito ad una crescita rapidissima di nuove tecnologie laser che, in particolare nel mondo della...

medico

Dott. Bovani Bruno

Ringiovanire viso e collo con il lifting senza bisturi

La richiesta di trattamenti sempre meno invasivi e dai risultati naturali ha portato anche in Italia un protocollo di trattamento a ultrasuoni che...

medico

Dott. Fera Giuseppe

Lifting viso con ultrasuoni microfocalizzati

In un mondo dove l’esigenza della paziente è sempre più rivolta alla non invasività l’arrivo sul mercato sul mercato di una nuova tecnologia come...

medico

Dott. Russo Rosalba

Lifting non invasivo con tecnologia a ultrasuoni microfocalizzati

L’arrivo degli ultrasuoni microfocalizzatiper il lifting non chirurgico ha segnato una vera e propria rivoluzione in medicina estetica consentendo...

medico

Dott. Barini Clelia

Lifting medico 3D to Step

L' invecchiamento del volto è caratterizzato da tanti fattori legati a cause genetiche, attiniche e ambientali. La pelle subisce delle variazioni...

medico

Dott. Melfa Fabrizio

(massimo 1000 caratteri)

Commenta l'articolo