Carbossiterapia e mesoterapia

Protocolli combinati per il trattamento della cellulite

Autore: Dott. Garofano Giorgia

Del: 26/03/2019


La cellulite è un fenomeno particolarmente diffuso tra le donne e conferisce alla pelle di cosce e glutei l’aspetto a buccia d'arancia.

Nonostante il gran numero di trattamenti disponibili per combattere questo inestetismo, spiega la dott.ssa Giorgia Garofano, pochi sono effettivamente efficaci. Di conseguenza, nuove strategie terapeutiche emergono continuamente.

Si assiste, da un lato l’avanzare delle tecnologie disponibili per contrastare questo inestetismo come la radiofrequenza multipolare combinata a campi elettromagnetici pulsati con massaggio endodermico, un trattamento altamente tecnologico (effettuato dalla dott.ssa Giorgia Garofano) che permette non solo di agire contro l’inestetismo ma anche di stimolare una naturale risposta rigenerativa e riparativa dei tessuti da parte del corpo, dall’altro la valorizzazione di trattamenti estetici combinati come carbossiterapia e mesoterapia per ottenere risultati migliori e più duraturi.

Inoltre, non esiste più la tendenza a trattare il singolo inestetismo ma si tende ad agire valutando il paziente nella sua globalità. La cellulite, infatti, nella gran parte dei casi è il frutto di una moltitudine di fattori ed abitudini errate e non può essere trattata singolarmente. È necessaria una visione più ampia partendo dal benessere del paziente fino a raggiungere il risultato estetico.

Considerando che con l’avvicinarsi dell’estate la preoccupazione maggiore per tante donne è data dagli inestetismi della cellulite, protocolli combinati con mesoterapia e carbossiterapia potrebbero essere la soluzione ideale per questo problema.

L’anidride carbonica, impiegata nella stimolazione della rigenerazione cellulare, viene potenziata dagli effetti della mesoterapia, trattamento che agisce riducendo la ritenzione idrica, drenando i tessuti e migliorando la circolazione.

I protocolli combinati di carbossiterapia e mesoterapia permettono il raggiungimento di risultati performanti, ma cosa sono singolarmente?

 

La mesoterapia o intradermoterapia distrettuale

La mesoterapia, prosegue la dott.ssa Giorgia Garofano, è un trattamento medico non chirurgico mirato a ridurre le adiposità localizzate, a combattere la cellulite ed al ringiovanimento del viso e del collo, per citarne alcuni.

La mesoterapia tradizionale consiste in un cocktail di antiossidanti e vitamine iniettati nella pelle. Le iniezioni possono essere effettuate a diverse profondità - da 1 a 4 millimetri - a seconda delle condizioni trattate. La tecnica utilizza aghi molto sottili per le iniezioni.

La mesoterapia viene utilizzata per trattare problemi quali cattiva circolazione e infiammazioni che possono causare danni alla pelle.

La formulazione delle sostanze iniettate in mesoterapia non è standard, sono molteplici le soluzioni che possono essere impiegate, tra le quali:

  • medicinali ad azione diuretica e lipolitica
  • fitoterapici come la caffeina, la centella asiatica e l’ippocastano
  • vitamine e minerali

La scelta delle sostanze da iniettare dipende dall’inestetismo che si va ad attaccare.

Ad esempio, per il trattamento dell’adiposità localizzata e PEFS (Panniculopatia Edemato-Fibro-Sclerotica) e secondo l’azione richiesta si possono utilizzare composti ad azione lipolitica (silicio organico), ad azione vasoattiva (Meliloto) oppure ad azione tonificante come l’acido ialuronico puro o DMAE.

Ogni sostanza svolge un’azione differente, per esempio:

  • Il DMAE contrasta la flaccidità e ridona compattezza ai tessuti.
  • Il silicio organico stabilizza e mantiene la struttura del tessuto cutaneo, stimolando I fibroblasti ed attivando la biosintesi delle fibre collagene. Possiede anche una spiccata azione lipolitica.
  • Il meliloto stimola il microcircolo e riduce la ritenzione di liquidi.

Considerando che la mesoterapia è un trattamento minimamente invasivo, è possibile fare ritorno alla propria vita sociale e lavorativa immediatamente dopo la seduta.

La carbossiterapia

La carbossiterapia viene utilizzata in medicina per il trattamento di diverse patologie e viene applicata mediante la somministrazione sottocutanea di anidride carbonica attraverso un ago sottile connesso ad un deflussore.

Diversi studi hanno dimostrato che il trattamento con carbossiterapia permette un miglioramento dell'elasticità della pelle, agisce sulla circolazione migliorandola, migliora l'aspetto delle smagliature, stimola la rigenerazione del collagene, migliora l'aspetto delle rughe sottili e scioglie i depositi adiposi localizzati. Infatti, l’anidride carbonica agisce stimolando la lisi delle cellule adipose riducendo, così, il volume delle adiposità localizzate.

Il trattamento di carbossiterapia viene eseguito utilizzando un sistema appositamente progettato che gestisce la quantità del flusso ed il tempo di iniezione, monitorando la dose somministrata.

L’anidride carbonica si diffonde rapidamente ai tessuti circostanti. La tecnica non presenta alcun effetto collaterale, ad eccezione di un dolore lieve e transitorio nell'area di applicazione ed un lieve arrossamento della durata di pochi minuti.

La carbossiterapia può essere associata ad altri trattamenti in base al risultato finale ricercato.

 

Carbossiterapia e mesoterapia in sinergia per amplificare i risultati

La carbossiterapia è uno dei trattamenti più utilizzati nella cura della cellulite, perché porta a miglioramenti rilevanti e soprattutto percepibili dai pazienti.

Il protocollo combinato di carbossiterapia e mesoterapia, conclude la dott.ssa Giorgia Garofano, è una valida opzione in pazienti che soffrono di stasi venosa significante con cellulite agli stadi III e IV e adiposità localizzata.

Garofano Giorgia

Autore

Dott. Garofano Giorgia

Medico Chirurgo
Teramo (TE)

Profilo Contatta

Chiedi una consulenza gratuita all'autore

Dott. Garofano Giorgia

Articoli correlati

Scacco matto alla cellulite

Abbiamo chiesto al dott. Aldo Majani, Chirurgo Plastico dell’Ambulatorio Chirurgico MIAS di Catania, di parlarci di uno degli inestetismi che più...

medico

Dott. Majani Aldo

C’è cellulite e cellulite: la soluzione è “tailor made”

Nella mia esperienza clinica e di studio - afferma il dott. Mauro Rana, Specialista in Chirurgia Plastica e Dermatologia - mi accade spesso che si...

medico

Dott. Rana Mauro

Advanced beauty Technologies: la cellulite ha perso l'immortalità

La cellulite colpisce 1,4 bilioni di donne in tutto il mondo pari all’85% della popolazione femminile a livello mondiale. E’ un fenomeno che dilaga...

medico

Dott. Migliori Ginevra

La cellulite: cause ed evoluzione dei trattamenti

La cellulite è un’ infiammazione del tessuto sottocutaneo del grasso della pelle, ma già 150 anni fa i francesi coniarono questo termine per...

medico

Dott. Galimberti Michela Gianna

Subcision guidata: novità contro la pelle a buccia d'arancia

La subcision guidata rivoluziona il trattamento a lungo termine della cute a buccia d’arancia, uno dei sintomi della cellulite più odiati dalle...

medico

Dott. de Fazio Stefania

Cellulite e rimodellamento corporeo: le più innovative opzioni di trattamento

I pazienti, sia gli uomini che le donne, sono sempre più interessati al rimodellamento corporeo e all’armonia del corpo, che è data sia dalla...

medico

Dott. Fortunato Regina

(massimo 1000 caratteri)

Commenta l'articolo