Migliorare il proprio aspetto con la chirurgia estetica


Dom 11/09/2016 | Dott. Tania Basile

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Migliorare il proprio aspetto con la chirurgia estetica? forse si, ma se ne devono capire le motivazioni.
L’idea di migliorare il proprio aspetto prima o poi passa per la testa a tutti.
Per chi è emotivamente stabile e vuole semplicemente migliorare il proprio aspetto, ricorrere alla chirurgia estetica potrebbe portare ad un aumento dell’autostima e a stare meglio.
Ma per chi non ha un buon equilibrio psicofisico, i trattamenti e gli interventi di chirurgia estetica possono portare a problemi più gravi come:


  • insoddisfazione

  • “ammalarsi” di chirurgia plastica

  • aspettative  irrealistiche


Queste situazioni influenzano negativamente i risultati, ma possono essere prevenute con il contributo della psicologia prima del trattamento o dell’intervento.

Migliorare il proprio aspetto: perché si cerca l’impossibile
In una società che propone modelli di bellezza di riferimento, chi non sente di essere come il modello proposto rischia di avere una sbagliata percezione di sé, della propria immagine e la perdita di autostima.
Migliorare il proprio aspetto grazie anche all’approccio psicologico nell’estetica aiuta a prevenire:

  • aspettative irrealistiche

  • insoddisfazione

  • problemi (sia per il paziente che per il medico)


la chirurgia e i trattamenti non risolvono problemi psicologici irrisolti.
In alcuni casi la fiducia e l'autostima dopo l'intervento aumentano, ma non ci sono prove sul rapporto tra felicità e la chirurgia estetica.

Migliorare il proprio aspetto: i candidati per la chirurgia
In generale, si può ridurre a 2 categorie di persone che ricorrono alla chirurgia estetica:

  • chi sta bene con se stesso e vuole solo migliorare qualcosa di specifico

  • chi non si accetta e vorrebbe cambiare tutto


Migliorare il proprio aspetto: quanto c’entra l’Autostima
l'aspetto fisico è legato alla stima di sé, quindi un numero crescente di persone sceglie di sottoporsi alla chirurgia plastica per:

  • cambiare difetti

  • correggere  imperfezioni fisiche e auspicabile, migliorare la propria autostima.


Migliorare il proprio aspetto:  la consapevolezza
Ricorrere alla chirurgia presuppone una forte consapevolezza:

  • delle aspettative che devono essere realistiche

  • dei rischi che devono essere noti prima dell’intervento

  • di cosa si deve affrontare

  • dei risultati e di eventuali interventi di correzione

  • delle alternative non chirurgiche

  • del costo economico


Migliorare il proprio aspetto: le aspettative realistiche
Le aspettative nei confronti dell’intervento di chirurgia plastica estetica sono molto importanti.
Dovrebbe essere un argomento affrontato sin dalla prima visita con il chirurgo.
La chirurgia potrebbe essere risolutiva, ma si deve essere consapevoli che:

  • non si tornerà come prima

  • il tempo continuerà a passare

  • che si tratta di interventi complessi, lunghi e dolorosi


Senza dubbio ci sono alcuni interventi meno impegnativi.

Alcuni temi di carattere generale da discutere con il chirurgo sono:

  • le ragioni personali

  • l'intervento è per se stessi

  • cosa aspettarsi fisicamente ed emotivamente

  • la chirurgia cambierà e migliorerà qualcosa nella vita

  • Essere onesti


I problemi psicologici e le aspettative irrealistiche possono compromettere i risultati di un intervento.

Soddisfazione per i risultati
Cambiare l’aspetto fisico senza dubbio cambierà la visione della vita.
Se ci si sente più o meno a proprio agio nella propria pelle, la visione della vita è destinata a cambiare.
In generale, Gli effetti positivi a lungo termine della chirurgia plastica potrebbero essere:

  • migliore qualità della vita personale e professionale

  • Sentirsi meglio con se stessi dopo l'intervento chirurgico

  • Aumentare l’immagine positiva del corpo

  • Aumentare la fiducia in sé


I risultati saranno soddisfacenti solo se si avevano aspettative realistiche e se la persona ha un buon equilibrio psicofisico.

Migliorare il proprio aspetto: abuso e dipendenza da chirurgia estetica
Ci sono alcuni candidati che non sono idonei per la chirurgia.
In questi casi si dovrebbe dissuadere la persona.
Alcune persone sviluppano quella che viene definita una vera e propria dipendenza dal trattamento e dall’intervento di chirurgia estetica, con abuso di interventi e trattamenti.

Migliorare il proprio aspetto: quale la scelta migliore?
La persona per la quale la chirurgia estetica non è una buona scelta:

  • ha aspettative irrealistiche

  • pretende che la chirurgia gli cambi la vita

  • Considera la chirurgia come risolutiva di tutti i problemi


Per evitare delusioni e problemi si deve essere onesti ed aperti con il chirurgo.

Per Migliorare il proprio aspetto non basta la chirurgia. Nella società di oggi, l’aspetto esteriore è molto più importante delle qualità interiori. la chirurgia estetica potrebbe aiutare a cambiare e migliorare il modo di apparire agli altri, ma non risolve i problemi psicologici dell’accentazione di sé e della propria immagine.

Vuoi avere maggiori informazioni?
CONTATTA IL MEDICO


Articoli correlati

Medicina Estetica

Mer 28/10/2020 | Dott. Pier Luca Bencini

Medicina Estetica

Mer 28/10/2020 | Dott. Pierluigi Gigliofiorito

Medicina Estetica

Mar 13/10/2020 | Dott. Gino Luca Pagni

Ethigate: primo sistema di certificazione con blockchain per Medici e contenuti scientifici in Italia. 

  • Più sicurezza, grazie alla certificazione digitale dell'identità
  • Articoli e contenuti originali di qualità
  • Più attenzione alla tua privacy
Ethigate
Trova Medico

Accesso contenuti completi

x