Ultrasuoni: un trend mondiale inarrestabile

in Lifting non chirurgico

Con l’inizio del nuovo millennio abbiamo assistito ad una crescita rapidissima di nuove tecnologie laser che, in particolare nel mondo della chirurgia plastica e medicina estetica, hanno segnato un momento importante.

I laser hanno consentito di ottenere ciò che fino a qualche anno prima era considerato impossibile: eliminare peli superflui, cancellare un tatuaggio, migliorare una cicatrice o ridurre considerevolmente le smagliature. Tutto sembrava ruotare solo attorno al mondo dei laser. Poi le innovazioni tecnologiche in questo settore sono rallentate, lasciando progressivamente spazio ad altre strumentazioni che sono andate crescendo vertiginosamente.

Oggi possiamo dire che la novità che va imponendosi in tutto il mondo sono gli ultrasuoni. In realtà conoscevamo da parecchi anni gli ultrasuoni che avevano fatto già parlare di sé nel campo delle lipoaspirazioni ed in medicina estetica, ma l’evoluzione tecnica consente oggi di ottenere risultati molto significativi, tali da fare riscrivere le regole della chirurgia tradizionale.

Gli Ultrasuoni, quindi, rappresentano l’ultima frontiera che meglio si adatta alle richieste dei pazienti che si avvicinano alla chirurgia plastica ed alla medicina estetica più moderna: trattamenti che siano allo stesso tempo sicuri, rapidi e che permettano una ripresa pressoché immediata delle proprie attività.

 

Ultrasuoni per il lifting non invasivo di viso e collo

Anche in Italia si sta diffondendo un protocollo per il lifting non chirurgico che sfrutta il principio degli ultrasuoni microfocalizzati per ridurre i segni del tempo su viso, collo e décolleté. Con l’ausilio di un ecografo inserito nella sonda erogatrice di ultrasuoni, è possibile raggiungere con precisione i tessuti da rimodellare, calcolando in tempo reale le variabilità dello spessore dei tessuti per ogni singolo paziente.

Il protocollo sfrutta la capacità degli ultrasuoni di arrivare in profondità e trasformarsi in calore stimolando così la produzione di nuove fibre collagene, le proteine strutturali della pelle che sostengono i tessuti rendendoli tonici e compatti.

Le aree di trattamento sono per il momento viso, collo e décolleté. Il protocollo può essere personalizzato in base al grado di invecchiamento del paziente e al risultato che si vuole ottenere.

Una caratteristica degli ultrasuoni microfocalizzati ad alta intensità è che possono arrivare in profondità allo strato muscolare senza però interessare la superficie cutanea. Proprio per questo la metodica può essere eseguita su tutti i tipi di pelle, anche quelle scure o abbronzate, e non vi sono controindicazioni a sottoporsi al trattamento in estate.

Di norma è sufficiente una sola seduta che si svolge senza anestesia in ambulatorio e dura in media da una a due ore a seconda delle aree da trattare. Il trattamento non è doloroso, ma può raggiungere in alcuni momenti un fastidio di norma ben sopportabile.

Sebbene subito dopo il trattamento sia già possibile notare dei cambiamenti, per i risultati veri e propri occorre attendere alcune settimane, il tempo necessario al nostro organismo per riattivare il processo di neocollagenesi ed i miglioramenti proseguiranno in modo progressivo per i primi sei-sette mesi.

La durata dei risultati si aggira solitamente intorno ai 12-18 mesi dal trattamento, dopodiché il naturale processo di invecchiamento cutaneo riprenderà il sopravvento. È possibile in tal caso ripetere il trattamento.

Basandosi su un  processo fisiologico svolto dal nostro corpo, il lifting non chirurgico con gli ultrasuoni produce risultati molto naturali che migliorano la lassità senza stravolgere i tratti del volto, ma donando un aspetto più fresco e sano ai nostri tessuti.

Adatto sia agli uomini che alle donne, il lifting con gli ultrasuoni non presenta particolari controindicazioni né pericolosi effetti collaterali, ma è necessario approfondire tutti gli aspetti di questo trattamento con il medico specialista di fiducia dopo un'accurata visita.

 

Liposuzione con gli ultrasuoni

Dopo un’esperienza di circa quattro anni e di alcune centinaia di trattamenti svolti con gli ultrasuoni applicati chirurgicamente per la eliminazione del grasso in eccesso, ho deciso di portare anche nel nostro paese una tecnologia già molto conosciuta all’estero da alcuni anni.

Il protocollo a ultrasuoni per il rimodellamento corporeo ha dei vantaggi rispetto alla lipoaspirazione tradizionale ed anche la laserlipolisi: la prima perché determina la eliminazione del grasso in eccesso in forma solida con una maggiore invasività delle regioni trattate e la seconda perché mediante l’energia laser si fonde ad alte temperature il tessuto adiposo con rischi di danni derivanti dal surriscaldamento dei tessuti. La nuova procedura sfrutta il potere degli ultrasuoni che frammentano dolcemente e  selettivamente il tessuto adiposo senza alcun riscaldamento dei tessuti e mantenendo intatte le strutture “nobili” che convivono nel tessuto adiposo come vasi e nervi. Il grasso emulsionato viene poi aspirato tramite una cannula di pochi millimetri di diametro.

Ciò consente di rimodellare il corpo con molta precisione in maniera non invasiva. Si apre, così, un nuovo modo di rimodellare il corpo con una definizione molto elevata. Le aree che possono essere trattate sono molteplici: addome, fianchi, glutei, l’intera circonferenza delle cosce, le ginocchia, i polpacci, le caviglie, le braccia, il dorso, il torace, il collo ed il mento.

Inoltre, a differenza di altre metodiche, le cellule adipose non vengono danneggiate durante il processo di aspirazione e possono essere impiegate per il lipofilling, ovvero per il reimpianto di tessuto adiposo nelle zone del viso e del corpo in cui manca o si è perso volume (per esempio zigomi, seno, glutei).

La procedura si svolge generalmente in anestesia locale e ha una durata che va da un'ora a qualche ora a seconda delle zone da trattare. Non occorrono punti di sutura perchè le incisioni sono di dimensione molto ridotta. Qualora si volessero trattare più distretti, proprio per la ridotta invasività della metodica è possibile impostare un programma di rimodellamento dei profili in più sedute, con un intervallo anche di poche settimane tra uno step e l’altro.

I risultati sono visibili in poche settimane ed il ritorno alle proprie attività estremamente rapido. Le indicazioni per il post trattamento sono in genere 24-48 ore di riposo e un paio di settimane di astensione dall'attività fisica. In questo periodo bisogna indossare una sottile guaina per far in modo che la pelle aderisca alla perfezione alle nuove forme corporee.


Chiedi una consulenza gratuita al dott. Bruno Bovani ⇓ CONTATTA ⇓

Bovani Bruno

a cura di

Dott. Bovani Bruno

Medico Chirurgo
Perugia (PG)

Profilo Contatta

Chiedi una consulenza gratuita all'autore

Dott. Bovani Bruno

Articoli correlati

Lifting non chirurgico con ultrasuoni microfocalizzati

In un mondo dove l’esigenza della paziente è sempre più rivolta alla non invasività l’arrivo sul mercato sul mercato di una nuova tecnologia come...

medico

Dott. Russo Rosalba

Il lifting liquido con filler a triplice azione

La medicina estetica ha fatto passi da gigante nell’ambito del ringiovanimento cutaneo superando la chirurgia estetica per quanto riguarda...

medico

Dott. Rovatti Pier Paolo

Lifting non chirurgico con ultrasuoni microfocalizzati

L’arrivo degli ultrasuoni microfocalizzatiper il lifting non chirurgico ha segnato una vera e propria rivoluzione in medicina estetica consentendo...

medico

Dott. Barini Clelia

Ultrasuoni microfocalizzati per il lifting non chirurgico

Per ogni donna arriva un momento della vita in cui guardandosi allo specchio l'attenzione si distrae dalla presenza o meno di rughe ma si focalizza...

medico

Dott. Castellana Rossana

Il lifting senza bisturi con gli ultrasuoni

Tra gli ultimi trattamenti arrivati in Italia c'è un protocollo che si avvale dell'azione degli ultrasuoni microfocalizzati ad alta intensità per...

medico

Dott. Pagni Gino Luca

Ringiovanire viso e collo con il lifting senza bisturi

La richiesta di trattamenti sempre meno invasivi e dai risultati naturali ha portato anche in Italia un protocollo di trattamento a ultrasuoni che...

medico

Dott. Fera Giuseppe

(massimo 1000 caratteri)

Commenta l'articolo