La Blefaroplastica

La blefaroplastica è un intervento di chirurgia estetica finalizzato a migliorare l’aspetto degli occhi.

Se si parla di “blefaroplastica”, in realtà, si può fare riferimento anche ad degli interventi chirurgici finalizzati alla ricostruzione della palpebra, dunque interventi di carattere funzionale.
Tuttavia se viene eseguita nella grande maggioranza dei casi con fini estetici.
La zona degli occhi, d’altronde, è una delle più importanti per quanto concerne la bellezza del viso, ed influisce sull’aspetto del volto.

Ringiovanire lo sguardo 
Imperfezioni riguardanti gli occhi e le palpebre sia superiore che inferiore, possono rendere l’aspetto del viso:

  • stanco
  • meno “fresco”
  • meno piacevole
  • conferire alla persona un aspetto meno giovane
  • espressione dei tratti triste

E’ fuori di dubbio, insomma, il fatto che questa particolare zona del volto sia importantissima sul piano estetico, di conseguenza è certamente cruciale che eventuali difetti vengano opportunamente corretti se si desidera sfoggiare un aspetto giovane, piacevole, armonioso.

La blefaroplastica, corregge difetti degli occhi e le zone cutanee circostanti, di conseguenza affidandosi ad un medico chirurgo esperto sarà certamente possibile recuperare un aspetto impeccabile.

In quali casi sottoporsi ad un intervento delle palpebre superiori inferiori?

  • la forma delle palpebre risulti alterata
  • perdita di tonicità palpebra superiore o palpebra inferiore
  • rigonfiamenti localizzati
  • accumuli adiposi
  • contorno occhi
  • rilassamento generale
  • “zampe di gallina”
  • sguardo stanco o triste
  • borse sotto gli occhi
  • Occhiaie marcate. come noto, si manifestano in modo del tutto naturale nei momenti di stanchezza, qualora non si sia riposato abbastanza, o comunque nel caso in cui si versi in una condizione di particolare stress psico-fisico, tuttavia in alcuni soggetti questo difetto si manifesta in modo pressoché permanente, anche quando si è perfettamente riposati. La blefaroplastica può rivelarsi una risposta alla problematica.

Il parere definitivo circa la fattibilità e le modalità dell’intervento spetta al chirurgo cui ci si rivolge, che saprà valutare il singolo caso con professionalità ed esperienza.

Come prepararsi all’intervento delle palpebre superiori inferiori.
Come per tutti gli interventi di chirurgia estetica, richiede al paziente alcune accortezze da rispettare nei giorni precedenti l’intervento.

La blefaroplastica non presenta grandi problemi, ma trattandosi di un intervento di chirurgia estetica, si devono sempre rispettare delle regole per evitare i rischi che potrebbero insorgere.
Il medico chirurgo cui ci si rivolge per l’intervento fornirà tutti i dettagli, spiegherà al paziente  i rischi della blefaroplastica ed il paziente dovrà rigidamente attenersi a quanto suggerito dal professionista.
Per quanto riguarda la preparazione all’intervento  esistono delle indicazioni di massima, valide pressoché in tutti i casi.

  • Via fumo e alcolici
  • Si devono eseguire tutti gli esami clinici generali, dunque le tradizionali analisi del sangue
  • Sottoporsi ad un elettrocardiogramma
  • altri test medici più specifici  (come ad esempio l’azotemia)
  • un’attenta visita oculistica, trattandosi di un intervento che coinvolge le zone perioculari

Il giorno dell' intervento
Il paziente, infatti, dovrà presentarsi per l’operazione a digiuno da almeno 8 ore, dovrà informare il medico sui farmaci che sta assumendo, o comunque di quali ha fatto uso nelle settimane precedenti all’intervento; il professionista può, da questo punto di vista, richiedere al proprio paziente di sospendere il consumo di un determinato medicinale.
La pelle del viso, poco prima dell’inizio dell’intervento, deve essere ben detersa.

In che cosa consiste l'intervento delle palpebre superiori inferiori
Considerando che, come detto in precedenza, la blefaroplastica può essere utile per fronteggiare una vasta gamma di problematiche del viso, l’intervento può caratterizzarsi per le peculiarità più diverse.

Come viene eseguita la blefaroplastica?
L' intervento prevede sostanzialmente l’effettuazione di piccole incisioni tramite cui vengono asportate delle piccole porzioni cutanee; un intervento, questo, che conferisce alla pelle che circonda l’occhio un aspetto più tonico e più giovane.

Quali varianti esistono? Le tecniche usate 
La blefaroplastica può essere sostanzialmente distinta in:

  • palpebra superiore
  • palpebra inferiore
  • completa, nel caso in cui riguardi tanto la palpebra superiore quanto quella inferiore
  • per via intra-congiuntivale, una tecnica adottata, dai chirurghi, solo in determinati casi, ed in blefaroplastica che prevede l’asportazione di piccole quantità di tessuto osseo, oltre che di porzioni di cute.

Durata dell’intervento delle palpebre superiori inferiori
La durata dell’intervento è decisamente breve: un’operazione di questo tipo, a prescindere dall’approccio tecnico che verrà adottato, dura in media di 20 minuti.

Anestesia 
L’operazione viene eseguita in anestesia locale, la quale è in genere associata ad una sedazione endovenosa.

C'è il rischio di cicatrici?
Come per tutti gli interventi di chirurgia estetica in cui sono previste incisioni cutanee, gli uomini e le donne che si sottopongono ad un intervento di blefaroplastica sono preoccupati dall’ idea che possano restare visibili sulla pelle delle cicatrici.

Da questo punto di vista è certamente opportuno fornire le dovute rassicurazioni: per gli interventi di blefaroplastica, infatti, le cicatrici non  hanno mai costituito un problema rilevante, anche in considerazione del fatto che negli ultimi tempi le tecniche di esecuzione chirurgica si sono affinate in modo davvero importante.

Non solo le incisioni realizzate sono estremamente sottili, ma sono realizzate in modo da seguire le naturali pieghe cutanee.

Accortezze post-operazione

Non solo per quanto riguarda le fasi di preparazione, ma anche dal punto di vista post-operatorio la blefaroplastica si rivela un intervento di chirurgia estetica tutt’altro che problematico.
Chi si sottopone a questo tipo di  intervento  infatti, può lasciare la clinica in tempi pressoché immediati, senza la necessità di dover trascorrere una notte presso la struttura.
A seguito dell’intervento il paziente dovrà:

  • seguire un’alimentazione leggera
  • essere accompagnato a casa
  • essere assistito da una persona di fiducia
  • Assumere farmaci antibiotici (i quali hanno sostanzialmente una funzione antidolorifica e decongestionante)
  • riprendere le normali attività domestiche e lavorative dopo 1 settimana (è possibile riprendere la normale vita quotidiana)
  • nel giro di alcuni giorni, le donne possono riprendere tranquillamente anche a truccarsi.

Quelle appena fornite sono, ovviamente, solo delle indicazioni di massima; il medico chirurgo che si occuperà di effettuare l’intervento sarà molto preciso con il proprio paziente circa le indicazioni da rispettare nel post operatorio.

Questi e tutti gli altri aspetti connessi con dell’intervento, ovviamente, saranno specificati dal professionista in modo attento ancor prima di concordare la data dell’operazione.

Effetti collaterali
Tra gli effetti collaterali più comuni ci sono:

  • leggero intorpidimento
  • sensazione di stanchezza
  • gonfiori ed arrossamenti localizzati. Si tratta di manifestazioni del tutto comuni, le quali rientrano nella totale normalità nell’arco di 1 o 2 giorni
  • tutti gli effetti secondari legati ad un qualsiasi intervento di chirurgia estetica(allergia, infezioni ecc)

I risultati
I risultati migliori si ottengono quando sin dal principio la persona ha delle aspettative realistiche sull’esito dell’intervento, in generale i risultati sono:

  • volto più fresco
  • espressione più vivace
  • contorno del viso più piacevole

La blefaroplastica è un intervento che può cambiare molto l’aspetto del viso; è sufficiente una correzione anche minima, per modificare in modo significativo l’intero sguardo e l’espressività del volto.

Articoli correlati

La blefaroplastica

La Chirurgia delle palpebre o blefaroplastica , è una procedura chirurgica per migliorare l'aspetto delle palpebre. La blefaroplastica può essere...

Intervento di blefaroplastica

La chirurgia estetica delle palpebre , vale a dire l' intervento di blefaroplastica , è un intervento chirurgico che consente di correggere i...

Uno sguardo più fresco con la blefaroplastica non ablativa

Un inestetismo abbastanza diffuso è quello della ptosi palpebrale dettata da un rilassamento della palpebra, causato da un invecchiamento della...

Lo sguardo: blefaroplastica superiore e inferiore

Il chirurgo estetico conosce bene il confine tra medicina e chirurgia estetica, riuscendo ad individuare in quali casi, per ringiovanire lo...

Ritrovare la bellezza dello sguardo con la blefaroplastica

Da sempre l'intervento di blefaroplastica è uno dei più richiesti in chirurgia estetica data l'importanza che gli occhi e lo sguardo rivestono...

Blefaroplastica non chirurgica o chirurgica?

L’occhio è lo specchio dell’anima e non è un caso che i trattamenti per migliorare lo sguardo – primi tra tutti l’intervento di blefaroplastica...

Blefaroplastica laser, niente bisturi sulle palpebre

la Blefaroplastica laser è la chirurgia delle palpebre che usa un laser al posto del bisturi. La Blefaroplastica laser è spesso combinata con un...

La blefaroplastica di Jelks

Ci sono delle storie nella chirurgia plastica che meritano di essere portate a conoscenza dei pazienti. Si tratta di medici chirurghi plastici da...

Blefaroplastica post operatorio: cosa accade dopo l’intervento

La blefaroplastica post-operatorio è ciò che accade dopo un intervento di chirurgia delle palpebre. La Blefaroplastica è la tecnica di chirurgia...

Sguardo più giovane con la blefaroplastica

L'intervento di blefaroplastica resta una delle richieste più comuni nello studio del chirurgo plastico perchè gli occhi, più di altre componenti...