Addominoplastica

L’ addominoplastica è un intervento di chirurgia estetica che riesce a conferire all’addome un aspetto:

  • più piacevole
  • più tonico
  • armonioso

Si tratta di un intervento assai diffuso: secondo l’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica, infatti, l’ addominoplastica si colloca al 6° posto tra le operazioni di chirurgia estetica più richieste in Italia.

Addominoplastica e perdita di peso
L’ addominoplastica:

  • NON  serve per variare il peso corporeo
  • NON può essere considerata un intervento per dimagrire

L’ addominoplastica può essere eseguita in concomitanza di:

  • una dieta dimagrante opportunamente suggerita da un professionista
  • di uno stile di vita idoneo a tale obiettivo

NON può, da sola, migliorare la generale condizione fisica del paziente.

Che cos’è l’ addominoplastica

L’ addominoplastica è un intervento di chirurgia estetica che riesce a conferire la desiderata tensione alla zona addominale con l’asportazione chirurgica di adipe e di tessuto cutaneo.
Per via delle sue caratteristiche, dunque, l’ addominoplastica è indicata nel caso di:

  • scarsa tonicità dei tessuti ( esteticamente non migliorabile attraverso la diminuzione di peso)
  • il rassodamento dei muscoli addominali

Addominoplastica: Quando si ricorre a questo intervento

  • perdita di peso importante. Non è un caso, dunque, se a sottoporsi ad interventi di addominoplastica sono soprattutto i soggetti che hanno perso molto peso, che presentano un addome visibilmente poco tonico, pendulo, e con smagliature.
  • La gravidanza, può accadere che un intervento di addominoplastica si renda necessario a seguito di una o più gravidanze. La pelle cadente nella zona addominale, può presentarsi anche con uno stile di vita virtuoso nel corso dei 9 mesi, e anche qualora si utilizzino creme e prodotti specifici.

I test preliminari da parte del chirurgo
Nell’ addominoplastica, proprio come in tutti gli interventi di chirurgia estetica, il medico chirurgo cui il paziente si rivolge deve valutare in modo attento la fattibilità dell’operazione.
Tramite appositi test medici, il chirurgo dovrà accertare:

  • salute del paziente
  • che l’operazione non comporterà dei rischi
  • valutare con oculatezza il singolo caso

Addominoplastica: i candidati ideali
L ’addominoplastica, infatti, è un intervento di chirurgia estetica indicato per tutti i soggetti che presentano un addome pendulo la cui condizione non è migliorabile attraverso una dieta o tramite la pratica sportiva; solo in questi casi, quindi, il medico chirurgo interpellato darà l’assenso al proprio cliente.
È altrettanto opportuno che il professionista si accerti che il paziente abbia piena consapevolezza di ciò che sta per affrontare.

Come si esegue l’ addominoplastica
Come precedentemente accennato, l’ addominoplastica prevede che il chirurgo asporti una piccola porzione di tessuto cutaneo ed adiposo, al fine di conferire all’addome la compattezza e la tonicità perduta.
Questo intervento di chirurgia estetica può essere eseguito in anestesia generale o anestesia spinale, e ha una durata di circa 3 ore.
Il paziente, ovviamente, dovrà rispettare le indicazioni fornite dal medico per quanto riguarda la fase pre-operatoria.
Per quanto riguarda il dolore (In genere i fastidi e il dolore sono temporanei), si potrà facilmente ricorrere all’uso di farmaci analgesici consigliati o prescritti dal medico.

Addominoplastica: dopo l’intervento
Dopo l’intervento di addominoplastica, il paziente può riprendere la sua normale vita quotidiana in tempi piuttosto brevi.
Chi si sottopone all’intervento dovrà anzitutto:

  • rimanere a riposo totale per 1 o 2 giorni
  • camminare, con la dovuta moderazione
  • fastidi localizzati, legati alla necessaria stimolazione dei muscoli addominali (un semplice colpo di tosse, oppure uno starnuto, può dare dolore).
  • dormire sempre in posizione prona Per circa due settimane dopo il termine dell’intervento
  • il paziente deve attenersi rigidamente alle indicazioni date dal medico

La mini-addominoplastica
Se si parla di addominoplastica non si può trascurare la cosiddetta mini-addominoplastica, una variante di questo intervento di chirurgia estetica che rimodella il ventre conferendogli una maggiore tonicità senza tuttavia modificare la posizione dell’ombelico,(come avviene invece nell’intervento di addominoplastica propriamente inteso).
La mini-addominoplastica è spesso definita, non a caso, come addominoplastica parziale, e si tratta dunque di una tipologia di addominoplastica meno complessa, meno invasiva, ma che può rivelarsi altrettanto efficace.
Spetta ovviamente al chirurgo valutare caso per caso,  se la mini-addominoplastica possa essere proposta al posto dell’ addominoplastica tradizionale.

Rivolgendosi ad un chirurgo
 plastico esperto in questo tipo di interventi, dunque, sarà certamente possibile ottenere i risultati, fermo restando che l‘ addominoplastica è da consigliare nei casi in cui sia presente una scarsa tonicità dell’addome che non è migliorabile con la perdita di peso e il rassodamento della muscolatura.

L’addominoplastica, grazie alla chirurgia estetica è oggi in grado di fronteggiare l’addome pendulo, conferendo ai tessuti una nuova compattezza ed una nuova tonicità.

 

Articoli correlati

L’ Addominoplastica

L’intervento di chirurgia di addominoplastica , rimuove l'eccesso di grasso e pelle e, nella maggior parte dei casi, ripristina muscoli indeboliti...

L’ addominoplastica per l’uomo

“Troppa ciccia”persistente o un eccesso di pelle sull’addome che non si eliminano con la dieta e l’esercizio fisico potrebbero richiedere un...

Rimodellare la pancia con la lipo-addominoplastica brasiliana

Anni Ottanta. Con l’avvento della liposuzione la storia della chirurgia estetica addominale cambia radicalmente. Molti chirurghi plastici esplorano...

Addominoplastica e smagliature

Smagliature e addominoplastica, in alcuni casi l’intervento di addominoplastica si potrebbe usare per la rimozione delle smagliature?...

Addominoplastica: quando dieta ed esercizio fisico non bastano

L'addominoplastica consiste nella rimozione di un lembo di tessuto adiposo e cutaneo situato nella regione addominale, al fine non di ridurre il...

Rilassamento cutaneo addome: dire addio alla pancia

Il rilassamento cutaneo addome è un'alterazione della pelle caratterizzata da perdita di tono ed elasticità dei tessuti muscolari e cutanei...

Mini-addominoplastica, rimodellare la “pancia”

La mini-addominostalstica è una variante dell’addominoplastica, la chirurgia che rimodella il ventre. La mini-addominoplastica elimina la pelle...

Sogni un addome piatto e scolpito? Scopri l'addominoplastica

Vuoi cambiare l' aspetto del tuo addome e riottenere quella self- confidence perduta e arrivare dove dieta ed esercizio non riescono più? Vuoi...

Obesità Patologica: curarla si può

L'obesità patologica è una malattia grave che può interferire con le funzioni fisiche di base, come la respirazione o il camminare. Condizioni di...

L’addominoplastica per ritrovare l’addome dei vent’anni

L’addominoplastica è il nome tecnico di un intervento chirurgico che ha lo scopo di rimuovere l'eccesso di pelle e grasso dalla zona addominale...